Team

Il progetto di studio e valorizzazione si fonda su un lavoro di team multidisciplinare, come richiede l’unicità del sito e la complessità del contesto montano in cui è collocato.

L’ampia varietà di specialisti coinvolti permette di approfondire molteplici aspetti archeologici-tecnologici dell’antichità.


Inoltre il progetto prevede un insieme coordinato di attività con il coinvolgimento di esperti per la promozione della conoscenza e dell’accessibilità del sito, all’offerta di eventi culturali e didattici, all’attrazione di turisti nel comune di Roccavione e alla divulgazione dei risultati della ricerca, all’inserimento del sito nel circuito turistico-montano-alpino.



Nel gruppo di ricerca scientifica il progetto si avvale del lavoro di una serie di specialisti coordinati dalla dott.ssa Deneb Cesana.

Il prof. Daniele Arobba (Laboratorio di Archeobotanica, Museo Archeologico del Finale) per le analisi archeobotaniche.

La dott.ssa Deneb Cesana si è occupata dello studio dei materiali archeozoologici.

Il Mauro Cinquetti per gli aspetti di osservazione delle dinamiche insediative antiche e del paesaggio archeologico.

Il dott. Emanuele Costa (Dipartimento di Scienze della Terra, Università degli Studi di Torino) per le analisi archeometriche di superfici concotte.

Il dott. Matteo Crozi e la dott.ssa Ilenia Bresciani (Ecates Srl, spin-off del Dipartimento di Scienze della Terra e dell'Ambiente dell’Università degli Studi di Pavia) per elaborazioni cartografiche e database GIS.

Il prof. Paolo De Vingo (Dipartimento di Studi Storici, Università degli Studi di Torino) per lo studio delle ceramiche medievali e post-medievali delle ricognizioni.

Il dott. Fulvio Fantino (TecnArt S.r.l., già spin off del dipartimento di Fisica dell’Università degli Studi di Torino) per la datazione con termoluminescenza.

La dott.ssa Ivana Fiore (Collaboratore, Servizio di Bioarcheologia, Museo delle Civiltà, Roma) per le analisi macroscopiche e microscopiche delle tracce antropiche su superfici ossee dei resti faunistici.

Il dott. Sergio Martini (Università degli Studi di Pavia) per lo studio geoarcheologico dei paleosuoli.

La dott.ssa Stefania Padovan per la direzione dello scavo archeologico sul campo e lo studio dei materiali ceramici protostorici.

La prof. Maria Pia Riccardi (Dipartimento di Scienze della Terra e dell’Ambiente, Università degli Studi di Pavia) per le analisi archeometriche degli impasti ceramici.

Il prof. Francesco Zucca e il prof. Michael Maerker (Dipartimento di Scienze della Terra e dell'Ambiente dell’Università degli Studi di Pavia) per le prospezioni geofisiche.

Per le attività didattiche e di valorizzazione, il coordinamento è affidato all’archeologa dott.ssa Paola A. Baronio con la collaborazione dell’archeologa dott.ssa Miriana Ribero.

Le passeggiate archeo-naturalistiche sono state realizzate con la collaborazione della dott.ssa Chiara Ronelli, guida escursionistica ambientale.

Per la gestione della sezione news ed eventi del sito internet: Alessandra Settanni.
ideato e promosso da
maggior sostenitore
con il contributo di
con il supporto di
Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.